L’Hatha Yoga è lo Yoga che usa in maniera fondamentale il corpo. Le varie forme di Yoga fisico praticate in occidente sono tutte derivazioni dell”Hatha Yoga.
Nella sua forma visibile dall”esterno l”Hatha Yoga si pratica attraverso le Asana (आसन), le posture che il corpo assume.
Queste posture sono solo la parte evidente di ciò che il praticante sta facendo. C”è un Hatha Yoga visibile ed è fatto di Asana e c”è un Hatha Yoga invisibile nascosto dietro la forma esteriore dell”Asana ed è ciò che è più importante.
La singolarità delle posture che il corpo assume durante le Asana le fa risaltare rispetto a ciò che è nascosto, ma questo secondo aspetto impegna il praticante forse anche di più dell”esecuzione esteriore.
Nello Yoga più antico non si dava probabilmente particolare risalto al corpo. La parola Asana indicava una posizione seduta. Una posizione “comoda e stabile” (Yoga Sutra).
Con l”Hatha Yoga il corpo viene elevato a strumento di meditazione. Uno strumento da ascoltare, anzi da sentire, nel senso più vasto del termine.
Come per la musica, per ascoltarla è meglio che non ci siano rumori, allo stesso modo il nostro silenzio interiore ci permette di sentire meglio il nostro corpo, di ascoltare l”orchestra che suona dentro di noi.
Facendo un paragone con lo Zen, nell”arte tradizionale giapponese del tiro con l”arco, l”arco e la freccia sono uno strumento, un mezzo, così come lo sono i fiori nella composizione di un Ikebana:
Il tiro con l”arco non mira quindi in nessun caso a conseguire qualcosa d”esterno, con arco e freccia, ma d”interno e con se stesso. Arco e freccia sono per così dire solo un pretesto per qualcosa che potrebbe accadere anche senza di essi” (Eugen Herrigel – Lo Zen e il tiro con l”arco.).
Il corpo allora è un fiore, un fiore vivo da osservare, ascoltare, odorare con i sensi interni, alla scoperta di sensibilità e di sensazioni inesplorate. Di conseguenza il valore delle Asana non si misura attraverso la capacità da contorsionista o da acrobata e le Asana “semplici” non hanno meno valore di quelle apparentemente complesse.